La formica regina

 

Era un bel giorno di Sereno nella terra di Sempre e fata Erin stava giocando nel Giardino dei Sorrisi. Sua madre, la Regina Tecla, che aveva il potere di trasformarsi in insetto, quel giorno era nel giardino proprio sotto le sembianze di formica e tutto il formicaio era in festa.

Ad un tratto, una formichina disse a voce alta:- Fata Erin, ci racconti una storia sulle formiche? Sei così brava a raccontare storie!”.

Allora fata Erin cominciò a raccontare:

“C’era una volta nella terra degli umani, un formicaio dove viveva una formica regina stanca di non vedere mai la luce del sole. Un giorno, a dispetto di tutte le raccomandazioni dei saggi, la regina formica decise di uscire a fare una passeggiata. Aveva fatto pochi passi fuori dal formicaio che un formichiere la mangiò”

“Nooo!” sussurrarono le formichine del giardino, dispiaciute.

“Pensate che la storia finisca qui? Ma la storia non può finire qui, vero? – disse fata Erin alle formichine che la ascoltavano rapite.

“Ebbene,- continuò la fatina- accadde che le guardie della regina uscirono a migliaia dal formicaio con gran sprezzo del pericolo e a dispetto del fatto che fosse proprio l’ora di cena dei formichieri. Una volta fuori dal formicaio, videro il formichiere che dormiva a pancia all’aria. In men che non si dica le coraggiose formiche ricoprirono il corpo del formichiere e indovinate cosa gli fecero? Non ve lo immaginate? Gli fecero il solletico e il formichiere rise nel sonno tanto ma tanto che rimase a bocca aperta il tempo necessario alla regina per uscirsene indisturbata dalla sua bocca a proboscide. Una volta salvata la loro regina, le formiche rientrarono nel formicaio e le fecero una gran festa.

Al suo risveglio,  il formichiere raccontò che aveva avuto una strana esperienza: dopo aver mangiato una formica regina era caduto in un sonno profondo durante il quale aveva sognato di ridere a crepapelle senza sapere il perché.  I suoi amici rimasero molto colpiti dal suo racconto e in breve tempo lo trasformarono in leggenda.

Da quel giorno, tutti i formichieri pensano che le formiche regine siano magiche e tutte le formiche sanno che una risata salva la vita”.

Comments are closed.